allegoria della Fortezza (dipinto, elemento d'insieme) by Nucci Benedetto, Baldinacci Pietro Paolo (metà sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1000077012 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, elemento d'insieme, Cantoria con stemma del vescovo Cervini allegoria della Fortezza
allegoria della Fortezza (dipinto, elemento d'insieme) di Nucci Benedetto, Baldinacci Pietro Paolo (metà sec. XVI) 
allegoria della Fortezza (dipinto, elemento d'insieme) by Nucci Benedetto, Baldinacci Pietro Paolo (metà sec. XVI) 
1549-1550 
Allegorie-simboli: Fortezza. Attributi: (Fortezza) Colonna; Elmo. Abbigliamento 
Cantoria con stemma del vescovo Cervini (dipinto) 
00077012 
10 
1000077012 
La cantoria fu fatta eseguire dal cardinale Marcello Cervini, vescovo di Gubbio e poi papa col nome di Marcello II; il lavoro d'intaglio è del Maffei, l'organo è opera del famoso Lesichio cui fu commissionato nel secolo XVI. Nella mostra del parapetto si osservano altre sette pitture attribuite al Viti simili a quelle sull'organo di sinistra (Lucarelli O. 1884, p. 552). Inoltre il Cervini incaricò di decorare l'organo a cornu epistole a Benedetto Nucci mentre lo strumento era stato costruito da un famoso organista fiammingo Reginaldo Lesichio de Crandis (Sapori G. 1981, p. 104). Aggiunte Art Past, sulla base delle schede CEI (compilatrice Baruffi L.): il collaboratore sarebbe stato identificato in base a documenti con Pietro Paolo Baldinacci, suocero di Benedetto Nucci. Studi recenti (cfr. Mariucci, 2000) ipotizzano che l'attuale parapetto della cantoria sia il risultato di un rinnovamento, o restauro, avvenuto in antico e che il vero aspetto del prospetto si possa parzialmente comprendere in base ad un affresco dell'Allegrini presente nella cappella del Sacramento e che riproduce la cantoria. Da questa testimonianza figurativa, e anche in base a documenti d'archivio, Mariucci suppone che la decorazione del parapetto fosse costituita in origine da statuette rappresentanti le Arti liberali, oggi non più esistenti, e da dipinti con le Virtù teologali e cardinali frutto di uno studiato piano iconografico. Le tavolette attualmente presenti, dipinte con episodi della vita di Gesù e con i santi Pietro e Paolo probabilmente non facevano parte del progetto originario dell'organo cinquecentesco, ma di altri complessi artistici già presenti all'interno della cattedrale e riutilizzati a seguito di un restauro 
allegoria della Fortezza 
Allegorie-simboli: Fortezza. Attributi: (Fortezza) Colonna; Elmo. Abbigliamento 
allegoria della Fortezza 
Gubbio (PG) 
1000077012 
dipinto 
proprietà Ente religioso cattolico 
tavola/ pittura a olio 
bibliografia specifica: Gnoli U - 1923 
bibliografia specifica: Sapori G - 1981 
bibliografia specifica: Guardabassi M - 1872 
bibliografia specifica: Lucarelli O - 1888 
bibliografia specifica: Storelli E - 1992 
bibliografia specifica: Giovagnoli E - 1932 
bibliografia specifica: Mariucci F - 2001 
bibliografia specifica: Vispi P., Estivill D - 2000 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here