decorazione plastica, coppia - bottega italiana (prima metà sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1100246797 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione plastica, coppia
decorazione plastica, coppia - bottega italiana (prima metà sec. XVIII) 
decorazione plastica, coppia - bottega italiana (prima metà sec. XVIII) 
decorazione plastica (coppia) 
Ripetendo uno schema consueto, le due dcorazioni sono sovrapposte agli estradossi degli archi che inquadrano lo spazio dove erano collocati rispettivamente il primo altare a sinistra ed il primo a destra della navata. Esse sono costituite da un insieme di volute e arabeschi egetali che si alternano determinando un plastico ma controllato movimento di forme. Tali ornati inquadrano un campo bianco che avrebbe certamente dovuto ospitare un'iscrizione che invece non compare. Una ghirlanda di fiori i va ad appoggiare lungo il profilo esterno dell'arco. La testa di un putto alato è posta in posizione centrale nel bordo superiore di ciascuna 
1700-1749 
1100246797 
decorazione plastica 
00246797 
11 
1100246797 
Tali manufatti fanno parte di un gruppo di otto, rispettivamente posti sopra gli archi che ritmano le pareti della navata. Alcuni di essi, come in questo caso, si possono riunire a gruppi di due essendo pressochè identici. Altri mostrano più evidenti differenze. Tutti comunque vennero realizzati a partire dal 1706 quando venne iniziato il rinnovamento della struttura cinquecentesca. Anche per questi manufatti come per le decorazioni della paraste si può ipotizzare, sulla base della testimonianza del Talamonti (1941), che essi siano stati ideati assieme al restante complesso decorativo ed all'intero rinnovamento della chiesa da Giovanni da Lugano. Stilisticamente essi ripropongono i caratteri propri della decorazione plastica sei-settecentesca. Questi manufatti, come tutti i restanti simili ad essi, sono stati ridipinti in occasione del restauro del 1959. Non è possibile stabilire se anche essi fossero completamente dorati o, come pure poteva accadere, se essi fossero di colore bianco con parti dorate 
Ripetendo uno schema consueto, le due dcorazioni sono sovrapposte agli estradossi degli archi che inquadrano lo spazio dove erano collocati rispettivamente il primo altare a sinistra ed il primo a destra della navata. Esse sono costituite da un insieme di volute e arabeschi egetali che si alternano determinando un plastico ma controllato movimento di forme. Tali ornati inquadrano un campo bianco che avrebbe certamente dovuto ospitare un'iscrizione che invece non compare. Una ghirlanda di fiori i va ad appoggiare lungo il profilo esterno dell'arco. La testa di un putto alato è posta in posizione centrale nel bordo superiore di ciascuna 
Fano (PU) 
proprietà Stato 
decorazione plastica 
stucco/ modellatura/ pittura 
bibliografia specifica: Talamonti A - 1961 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here