deposizione di Cristo nel sepolcro (scomparto di predella) by Aquili Marcantonio (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200009975A-9 an entity of type: CulturalPropertyComponent

scomparto di predella, Trittico della Resurrezione, quinto scomparto deposizione di Cristo nel sepolcro
deposizione di Cristo nel sepolcro (scomparto di predella) di Aquili Marcantonio (sec. XVI) 
deposizione di Cristo nel sepolcro (scomparto di predella) by Aquili Marcantonio (sec. XVI) 
Trittico della Resurrezione (scomparto di predella) 
Sullo sfondo di un paesaggio è rappresentato Cristo morto posto in un lenzuolo sorretto dalla Maddalena, da San Giovanni Evangelista, da San Giuseppe d'Arimatea e da una pia donna, seguito dalla Vergine a mani giunte, sulla destra si intravede il sepolcro 
1511-1511 
1200009975A-9 
scomparto di predella 
00009975 
12 
1200009975A 
Il Trittico della Resurrezione è l'unica opera firmata e datata (1511) di Marcantonio Aquili, figlio e seguace di Antoniazzo Romano, la cui attività a Rieti è documentata tra il 1505 e il 1522. Lavorò anche a Rignano Flaminio, Narni, Nepi ed altri centri dell'Italia centrale (Van Marle, 1934, XV, p. 285). Secondo L. Mortari (1960, p. 20) "è l'opera fondamentale del secondario ma gustoso artista, ligio agli insegnamenti paterni, benchè per certi aspetti legato alla scuola umbra". Si consulti: F. Gori, Artisti romani in Rieti nel 1455, 1464, 1511, in "Bollettino della Società Umbra di Storia Partia", I, p. 604, Perugina 1895; H.E. Everett, Antoniazzo Romano, in "American Journal of Archaeology", 1907, p. 27; U. Gnoli, La Quadreria Civica di Rieti, in "Bollettino d'Arte", 1911, p. 338; L. Mortari, Museo Civico di Rieti, Roma 1960, p. 20; L. Mortari, Opere d'arte in Sabina dall'XI al XVII secolo, cat. mostra, Roma 1957, pp. 36-37; A. Costamagna, Marco Antonio pittore romano a Rieti, in Aspetti dell'Arte del 400 a Rieti, p. 78, nn. 68-70 
deposizione di Cristo nel sepolcro 
quinto scomparto 
Sullo sfondo di un paesaggio è rappresentato Cristo morto posto in un lenzuolo sorretto dalla Maddalena, da San Giovanni Evangelista, da San Giuseppe d'Arimatea e da una pia donna, seguito dalla Vergine a mani giunte, sulla destra si intravede il sepolcro 
Rieti (RI) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
deposizione di Cristo nel sepolcro 
tavola/ pittura a tempera 
bibliografia specifica: Van Marle R - 1923 
bibliografia specifica: Vasari G - 1878-1885 
bibliografia specifica: Crowe J. A./ Cavalcaselle G. B - 1908 
bibliografia specifica: Bryan M - 1905 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here