martirio di San Bartolomeo (dipinto) - ambito emiliano (sec. XVII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200096126-1 an entity of type: CulturalPropertyComponent

dipinto, al centro dell'edicola martirio di San Bartolomeo
martirio di San Bartolomeo (dipinto) - ambito emiliano (sec. XVII) 
martirio di San Bartolomeo (dipinto) - ambito emiliano (sec. XVII) 
dipinto 
Personaggi: San Bartolomeo. Figure: aguzzini; angeli; soldati. Strumenti del martirio: coltelli. Architetture: edificio a colonne 
1637-1637 
1200096126-1 
dipinto 
00096126 
12 
1200096126 
Documenti noti al Tomassetti (1927) dell'Archivi Colonna, attestano che l'opera era presente nella sacrestia della chiesa nell'anno 1677 e che venne concessa alla famiglia Galantini per il suo altare nella chiesa, dove il quadro si trova dal 1681. Segnalato da tutte le antiche guide come originale di Guercino, è citato invece da Calvi (1808) come copia del quadro da lui eseguito per la chiesa di S. Martino a Siena intorno al 1637. L'opera sarebbe stata eseguita su commissione del cardinale Girolamo Colonna, allora arcivescovo di Bologna, che ne ordinò una copia, eseguita dal pittore Giacinot Campana (attivo a Bologna nella prima meà del XVII sec. e morto a Varsavia nel 1650) e completamente ritoccata da Guercino stesso. L'identificazione di tale copia con questa tela è ripresa anche da Baruffaldi (1844). Entrambe le notizie sono però non verificabili sia circa la veridicità delle affermazioni, sia su argomenti di stile (è completamente sconosciuta l'opera di Campana) 
martirio di San Bartolomeo 
al centro dell'edicola 
Personaggi: San Bartolomeo. Figure: aguzzini; angeli; soldati. Strumenti del martirio: coltelli. Architetture: edificio a colonne 
Marino (RM) 
detenzione Ente religioso cattolico 
martirio di San Bartolomeo 
tela/ pittura a olio 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here