Vestale (dipinto) - ambito romano (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200145900A-8 an entity of type: CulturalPropertyComponent

dipinto, tondo Vestale
Vestale (dipinto) - ambito romano (sec. XVIII) 
Vestale (dipinto) - ambito romano (sec. XVIII) 
dipinto 
particolare n. 8: tondo, inscritto in un rettangolo con rilievi fitomorfi e zoomorfi 
ca 1790-ca 1791 
1200145900A-8 
dipinto 
00145900 
12 
1200145900A 
La volta del Gabinetto nobile fa parte del programma di lavori di trasformazione dell'appartamento, iniziati nel 1787 e diretti dall'architetto Giuseppe Barberi per conto del principe Emilio Altieri, in occasione delle nozze (1793) del figlio Paluzzo con la principessa Marianna di Sassonia. Il programma iconografico, come per le altre decorazioni dell'appartamento, fu elaborato dal Barberi con l'erudito abate Vito Maria Giovinazzi, ed è in connessione con il mosaico pavimentale. Il Barberi chiamò lo scultore Giacomo Ponseler e i pittori Basconi, Giani e Tofanelli. Quest'ultimo, già attivo nella zona di Lucca (tra l'altro eseguì affreschi in Villa Mansi a Segrignano) dipinse, oltre alle quattro losanghe del guscio, anche la tela per il riquadro centrale, per un compenso di 600 scudi (documento del 20 febbraio 1790 nell'Archivio Altieri, cfr. A. Schiavo, Palazzo Altieri, Roma 1962, p. 120). Ponseler, attivo alle composizioni floreali della sala (19 agosto 1791, doc. dell'Archivio Altieri), può essere l'autore delle decorazioni plastiche 
Vestale 
tondo 
particolare n. 8: tondo, inscritto in un rettangolo con rilievi fitomorfi e zoomorfi 
Roma (RM) 
proprietà persona giuridica privata 
Vestale 
intonaco/ pittura a fresco 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here