mostra d'altare by Arconio Mario (secc. XVII/ XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200256568-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

mostra d'altare
mostra d'altare by Arconio Mario (secc. XVII/ XIX) 
mostra d'altare di Arconio Mario (secc. XVII/ XIX) 
1600-1899 
Cinto da una balaustra, dalla mensa, in marmo di Carrara, si erge la pala inquadrata da colonne possenti. Superiormente alla pala di Andrea Sacchi un frontone spezzato con timpano circolare, che inquadra un festone dorato e testa di cherubino. La lunetta in alto raffigura l'orazione nell'orto e fu dipinta nel 1856 da D. Bartolini. Nel catino, colomba in stucco con raggi dorati 
mostra d'altare 
00256568 
12 
1200256568 
L'altare, disegnato dall'Arconio, √® un'opera del XVII secolo, terminata nel 1630 dall'artista; fu eseguita sotto la direzione di padre Wedding. I marmi, pregiatissimi, sono: il bianco di Carrara, alabastro, verde antico, giallo antico, breccia corallina, rosso antico (per la cornice della pala) e onice per le colonne. A Ippolito Mazzola si deve il disegno del tabernacolo nel 1799. Il presbiterio fu completato nel 1892 e all'altare si conservano i resti dei Santi martiri Leonzio e Floriano. Opera di pregio e di raffinata esecuzione e gusto. Cfr.: G. Cannizzaro, La chiesa ed il convento di S. Isidoro, in "Alma Roma", XVII, 1976, 3-4, pp. 24-29; Aedan Daly, S. Isidoro, Roma 1971, p. 54-56 
Cinto da una balaustra, dalla mensa, in marmo di Carrara, si erge la pala inquadrata da colonne possenti. Superiormente alla pala di Andrea Sacchi un frontone spezzato con timpano circolare, che inquadra un festone dorato e testa di cherubino. La lunetta in alto raffigura l'orazione nell'orto e fu dipinta nel 1856 da D. Bartolini. Nel catino, colomba in stucco con raggi dorati 
mostra d'altare 
Roma (RM) 
1200256568-0 
mostra d'altare 
propriet√† Stato 
marmo 
bibliografia specifica: Titi F - 1763 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here