Antigrazioso, ritratto femminile (scultura, opera isolata) by Boccioni Umberto (XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200491006 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

scultura, opera isolata ritratto femminile
Antigrazioso, ritratto femminile (scultura, opera isolata) by Boccioni Umberto (XX) 
Antigrazioso, ritratto femminile (scultura, opera isolata) di Boccioni Umberto (XX) 
Antigrazioso, ritratto femminile (scultura, opera isolata) 
Testa di donna 
1913-1913 
1200491006 
scultura 
00491006 
12 
1200491006 
La scultura ritrae la madre dell'artista, Cecilia Forlani, soggetto ricorrente nella produzione artistica di Boccioni. L'opera, generalmente datata dalla bibliografia al 1912 - 1913, è databile con precisione all'aprile del 1913 grazie alle fotografie dell'epoca: essa compare per la prima volta, già patinata, nella serie fotografica datata al maggio dello stesso anno (non si vede, invece, nella serie precedente, del marzo 1913. Cfr. Mattioli Rossi, 2006, p. 79, nota 58; p. 159, tav. III.15). La datazione è confermata dallo stesso Boccioni nell'etichetta incollata ad una fotografia attribuita a Lucette Korsoff, attualmente in collezione privata, scattata all'opera in una delle sale dell'esposizione tenutasi a Parigi presso la Galerie La Boëtie tra il 20 giugno e il 16 luglio del 1913, la prima mostra delle sculture futuriste boccioniane: l'iscrizione autografa recita "Boccioni - Antigrazioso - Scultura in gesso - 1913" (ripr. in Mattioli Rossi, 2006, p. 161, tav. IV.14). L'opera fu esposta in Italia per la prima volta nel dicembre del 1913, nella mostra presso la Galleria Futurista diretta da Giuseppe Sprovieri a Roma. Nel catalogo della successiva mostra a Firenze, tenutasi presso la Galleria Gonnelli tra il marzo e l'aprile del 1914, la scultura risulta di proprietà del "Cav. Alberto Porta, Milano" (cat. n° 9).L'opera riprende e sviluppa un'idea già realizzata nella scultura polimaterica "Fusione di una testa con una finestra" (1912, andata distrutta. Ripr in Mattioli Rossi, op. cit.), considerata la prima opera scultorea di Boccioni: come già sperimentato in pittura, l'artista intendeva realizzare opere in cui avvenisse una compenetrazione dinamica tra la figura e il suo ambiente, attraverso l'intersecazione dei piani, delle linee forza e della scomposizione dell'oggetto plastico. Tali teorie erano state da lui stesso ampiamente illustrate nel "Manifesto tecnico della scultura futurista", pubblicato nell'aprile del 1912, anno in cui il suo interesse per la scultura si fa estremamente vivo, soprattutto grazie allo studio dell'opera di Medardo Rosso. La testa, in "Antigrazioso", è concepita secondo un impianto monumentale con un'accentuazione, in senso plastico, dei volumi anatomici. Sulle ciocche dei capelli rialzati sul capo si innesta un piano plastico di intersezione che rappresenta, sinteticamente, una casa. Dal confronto con la fotografia con l'iscrizione autografa citata, si nota la scomparsa, nell'opera attuale, delle linee forza che partivano dalla costruzione sulla testa (cfr. Calvesi - Coen, 1983, p. 432).Il titolo riprende quello dell'omonimo dipinto eseguito pochi mesi prima, costituente il ritratto della critica d'arte Margherita Sarfatti (Torino, Finlega Spa), con la quale Boccioni ebbe un tormentato rapporto di amicizia. Vicina al Futurismo, seppure con alcune riserve, Margherita Sarfatti incarnava il nuovo ideale di femminilità, non più grazioso in senso ottocentesco, ma attivo e dinamico. L'influenza che la critica d'arte esercitò sull'artista fu notevole: da lei deriverebbe la scelta di abbandonare, in scultura, il polimaterismo (Mattioli Rossi, op.cit., p. 43, 52) 
ritratto femminile 
Antigrazioso 
Testa di donna 
Roma (RM) 
proprietà Stato 
ritratto femminile, Antigrazioso 
gesso patinato 
Belli-Bertelli-Celant-Coen-Gianelli - 2006 
Calvesi-Coen - 1983 
Coen - 1988 
Mantura - 1987 
Pinto - 2005 
Pontiggia - 1997 
Birolli - 1983 
Coen-Magagnato-Perocco - 1985 
Hultén - 1986 
Lemaire - 1995 
Lista-Masoero - 2009 
Mattioli Rossi - 2004 
Mattioli Rossi - 2006 
Sansone-Feierabend - 2006 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here