reliquiario - a ostensorio by Menniti Giacomo (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200760747 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

reliquiario, a ostensorio
reliquiario - a ostensorio by Menniti Giacomo (sec. XVIII) 
reliquiario - a ostensorio di Menniti Giacomo (sec. XVIII) 
reliquiario (a ostensorio) 
Piede dal profilo mistilineo, bordato da volute e foglie, con piedini a volute e specchiatura frontale con fondo granito, sul quale risalta una targa mistilinea, sbalzata e incisa. Fusto formato da un cespo di foglie, che racchiude un medaglione con stemma inciso. Teca ovale con cornice mistilinea sbalzata con volute e foglie e culminante con una palmetta sormontata da una croce di Avellana 
1705-1705 
1200760747 
reliquiario a ostensorio 
00760747 
12 
1200760747 
Il camerale romano corrisponde a quello usato dal saggiatore Carlo Modesti tra 1700 e 1718. Il reliquiario è un lavoro della maturità di Giacomo Menniti, che ereditò la bottega paterna ed il merco nel 1699, restando in attività fino al 1712. L'opera è datata dall'iscrizione con dedica della committente, il cui stemma, inciso sul nodo, comprende il blasone dei Penna, antica famiglia di Ferrara e un agnello passante, che è probabilmente l'emblema dei Pecarili, casato che tuttavia non compare sull'albo della nobiltà. Il reliquiario proviene forse dal convento delle Clarisse di San Silvestro in Capite, espropriato nel 1871 (tradizione orale) 
Piede dal profilo mistilineo, bordato da volute e foglie, con piedini a volute e specchiatura frontale con fondo granito, sul quale risalta una targa mistilinea, sbalzata e incisa. Fusto formato da un cespo di foglie, che racchiude un medaglione con stemma inciso. Teca ovale con cornice mistilinea sbalzata con volute e foglie e culminante con una palmetta sormontata da una croce di Avellana 
Roma (RM) 
proprietà Stato 
reliquiario 
metallo 
vetro 
argento/ bulinatura/ laminazione/ sbalzo 
bibliografia specifica: Bulgari C. G - 1958 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here