Ritratto della madre di Celentano, ritratto femminile (dipinto, opera isolata) by Morelli Domenico (XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200827950 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, opera isolata ritratto femminile
Ritratto della madre di Celentano, ritratto femminile (dipinto, opera isolata) di Morelli Domenico (XIX) 
Ritratto della madre di Celentano, ritratto femminile (dipinto, opera isolata) by Morelli Domenico (XIX) 
Ritratto della madre di Celentano, ritratto femminile (dipinto, opera isolata) 
ritratto di Giuseppa Belliazzi all'età di cinquant'anni 
ca 1860-ca 1860 
1200827950 
dipinto 
00827950 
12 
1200827950 
Il dipinto ritrae Giuseppa Belliazzi, madre del pittore Morelli Bernardo Celentano, anch'egli ritratto in un'opera conservata alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna (cfr. scheda n. 00827943). L'opera è databile intorno al 1860: le sembianze di Giuseppa Belliazzi, presumibilmente nata intorno al 1810 se si considera che Bernardo, secondo figlio, nacque nel 1835, sono qui quelle di una donna di mezza età. Stilisticamente, inoltre, il dipinto si lega alla produzione morelliana a cavallo tra gli anni '50 e '60 dell'Ottocento: esso, in particolare, mostra delle affinità col ritratto di Luisa Ruggiero, anche questo nelle collezioni della Galleria Nazionale d'Arte Moderna (cfr. scheda n. 00827952). Si tratta di uno dei più intensi ritratti eseguiti da Domenico Morelli, forse anche per via dell'amicizia che lo legava alla famiglia Celentano, ma anche uno dei più innovativi: si notino gli impressionistici tocchi di rosso dello sfondo e del collaretto bianco dell'effigiata, vere e proprie note di colore puro che animano l'intera composizione 
ritratto femminile 
Ritratto della madre di Celentano 
ritratto di Giuseppa Belliazzi all'età di cinquant'anni 
Roma (RM) 
proprietà Stato 
ritratto femminile, Ritratto della madre di Celentano 
olio su tela 
Piantoni - 2000 
Bibliografia specifica: Conti - 1927 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here