storie della vita di Giuditta (dipinto, ciclo) by Furlano Nicolò (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200863843-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto, ciclo storie della vita di Giuditta
storie della vita di Giuditta (dipinto, ciclo) by Furlano Nicolò (sec. XVI) 
storie della vita di Giuditta (dipinto, ciclo) di Furlano Nicolò (sec. XVI) 
1595-1595 
decorazione divisa in sei registri alternati con storie della vita di Giuditta tratte dall'Antico Testamento e scene di battaglia 
dipinto (ciclo) 
00863843 
12 
1200863843 
Il ciclo è stato fino ad oggi datato al 1523, anno ritenuto tradizionalmente quello delle nozze di Angelo Massimo e Isabella Planca Incoronati. Un più attento esame delle fonti bibliografiche e di archivio tuttavia ha determinato non solo l'individuazione della data 1583 per tale unione matrimoniale ma anche un preciso riferimento al 1595 per l'opera in esame. Cade pertanto l'attribuzione a Daniele da Volterra (morto nel 1566). Un elemento forse utile per la soluzione del problema attributivo scaturisce dalla documentazione del restauro delle pitture avvenuto nel 1877: in tale circostanza venne ritrovata la scritta indicante in nome di "Nicolò".L' autore ancora non identificato sembra tuttavia muoversi sulla linea stilistica di Daniele da Volterra.Risulta possibile precisare inoltre la generica e in parte erronea ispirazione al vecchio e nuovo Testamento tradizionalmente riferita dalla bibliografia, si tratta infatti delle sole storie di Giuditta conservate nel vecchio Testamento 
storie della vita di Giuditta 
decorazione divisa in sei registri alternati con storie della vita di Giuditta tratte dall'Antico Testamento e scene di battaglia 
storie della vita di Giuditta 
Roma (RM) 
1200863843-0 
dipinto 
proprietà privata 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia specifica: Mariani V - 1926 
bibliografia specifica: Pericoli Ridolfini C - 1973 
bibliografia specifica: Errico M./ Finozzi S.S./ Giglio I - 1985 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here