decorazione pittorica by Bruschi Domenico, Barilli Cecrope (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1200864297 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione pittorica
decorazione pittorica di Bruschi Domenico, Barilli Cecrope (sec. XIX) 
decorazione pittorica by Bruschi Domenico, Barilli Cecrope (sec. XIX) 
decorazione pittorica 
serie di stemmi entro cornice a goccia circondati da decorazione a foglie di acanto e girali e orlati da festoni d'alloro e nastri 
1876-1877 
1200864297 
decorazione pittorica 
00864297 
12 
1200864297 
l'Aula di Giustizia della Corte dei Conti, detta il Parlamentino (concepita come sala delle udienze pubbliche della Corte dei Conti) fu decorata in soli tre mesi dai pittori Domenico Bruschi e Cecrope Barilli, chiamati su proposta dell'ingegnere autore del palazzo del Tesoro, Raffaele Canevari, responsabile dell'arredo della sala. Il gusto √® quello neorinascimentale allora di moda. Domenico Bruschi si stabil√¨ a Roma nel 1870 dopo aver lavorato come decoratore in Inghilterra, e quando fu chiamato ad affrescare il Parlamentino era impegnato ad affrescare la cappella del Crocifisso dei Ss. Apostoli. Cecrope Barilli veniva da Parma, Firenze e Parigi, dove aveva lavorato come decoratore e a Roma riscosse successo per i suoi quadri di genere 
serie di stemmi entro cornice a goccia circondati da decorazione a foglie di acanto e girali e orlati da festoni d'alloro e nastri 
Roma (RM) 
propriet√† Stato 
decorazione pittorica 
legno/ pittura 
intonaco/ pittura a fresco 
bibliografia specifica: Piantoni G - 1989 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here