motivi decorativi a grottesche (decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo) by Giovanni da Udine detto Giovanni Ricamatore, Pippi Giulio detto Giulio Romano (sec. XVI)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1201203463-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo motivi decorativi a grottesche
motivi decorativi a grottesche (decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo) di Giovanni da Udine detto Giovanni Ricamatore, Pippi Giulio detto Giulio Romano (sec. XVI) 
motivi decorativi a grottesche (decorazione plastico-pittorica, complesso decorativo) by Giovanni da Udine detto Giovanni Ricamatore, Pippi Giulio detto Giulio Romano (sec. XVI) 
decorazione plastico-pittorica (complesso decorativo) 
la pianta è rettangolare, le pareti lunghe sono a nord e a sud e misurano ca. cm 260, su ognuno di questi lati sono due nicchie alte cm 21 larghe 44 profonde 23 decorate in stucco da conchiglie; nel catino delle due nicchie più lontane dall'ingresso, modellate in stucco, è una grande conchiglia mentre nelle altre due nicchie, la decorazione è più semplice, fasce cromaticamente alternate. Tre nicchie più piccole si aprono intorno alla vasca. I lati brevi, ad ovest e est, misurano cm 157 e 145. Il soffitto vicino l'ingresso è coperto da una volta a specchio che poggia su una cornice in stucco decorata ad ovuli e conchiglie, decorato con affreschi a grottesche e stucchi. Nella parte centrale, tra rosette in stucco e fasce, tre rilievi con stemmi medicei, del castellano Guido de Medici e papa Clemente VII. Il secondo soffitto è più piccolo e copre il vano della vasca, presenta una volta a botte decorata a cassettoni, al centro un putto in stucco versa l'acqua dal suo vaso capovolto. La vasca, alta cm 70, è profilata da un bordo in marmo e poggia su uno zoccolo dello stesso materiale. Le pareti si dividono in tre zone orizzontali, in quella superiore quattro scomparti decorati a grottesche; la zona centrale nicchie con la serie dei troni; continia in OSS .. 
1523-1536 
1201203463-0 
decorazione plastico-pittorica 
01203463 
12 
1201203463 
Il nome della stufetta si lega all'iscrizione CLEMEN(N)S VII P.M che corre sul portale marmoreo d'ingresso, sul lato ovest. La decorazione in affresco e stucco risale probabilmente al 1523-1536, opera di Giovanni da Udine, su un progetto elaborato forse da Giulio Romano prima di fuggire da Roma all'arrivo dei lanzichenecchi 
motivi decorativi a grottesche 
la pianta è rettangolare, le pareti lunghe sono a nord e a sud e misurano ca. cm 260, su ognuno di questi lati sono due nicchie alte cm 21 larghe 44 profonde 23 decorate in stucco da conchiglie; nel catino delle due nicchie più lontane dall'ingresso, modellate in stucco, è una grande conchiglia mentre nelle altre due nicchie, la decorazione è più semplice, fasce cromaticamente alternate. Tre nicchie più piccole si aprono intorno alla vasca. I lati brevi, ad ovest e est, misurano cm 157 e 145. Il soffitto vicino l'ingresso è coperto da una volta a specchio che poggia su una cornice in stucco decorata ad ovuli e conchiglie, decorato con affreschi a grottesche e stucchi. Nella parte centrale, tra rosette in stucco e fasce, tre rilievi con stemmi medicei, del castellano Guido de Medici e papa Clemente VII. Il secondo soffitto è più piccolo e copre il vano della vasca, presenta una volta a botte decorata a cassettoni, al centro un putto in stucco versa l'acqua dal suo vaso capovolto. La vasca, alta cm 70, è profilata da un bordo in marmo e poggia su uno zoccolo dello stesso materiale. Le pareti si dividono in tre zone orizzontali, in quella superiore quattro scomparti decorati a grottesche; la zona centrale nicchie con la serie dei troni; continia in OSS .. 
Roma (RM) 
Proprietà Stato 
motivi decorativi a grottesche 
intonaco/ pittura a fresco 
stucco/ pittura 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here