secchiello - bottega napoletana (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1400014570 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

secchiello
secchiello - bottega napoletana (sec. XIX) 
secchiello - bottega napoletana (sec. XIX) 
secchiello 
secchiello 
ca 1839-ca 1872 
1400014570 
secchiello 
00014570 
14 
1400014570 
Il punzone rilevato appartiene a Gabriele Sisino (cfr. E. - C. Catello, Argentieri napoletani dal XVI al XIX secolo, Napoli 1973, p. 151), capostipite di una famiglia di argentieri napoletani e patentato "maestro" nel 1830. La "N" del bollo significa "nostrale", e caratterizza gli argenti lavorati nelle manifatture del Regno di Napoli (Sicilia esclusa), mentre il numero "8" indica il titolo dell'argento (millesimi 833 e 1/3) detto "titolo di piazza" e impiegato per lavori ordinari, a differenza del "titolo di zecca" usato per monete o pregiati lavori di ordinazione. La croce consente di datare il secchiello dopo il 1839, anno in cui fu introdotta per bollare gli oggetti di uso liturgico dove fu usata fino al 1872. (cfr. E. - C. Catello, op. cit., pp. 82, 109, 110, 111) 
secchiello 
Toro (CB) 
propriet√† Ente religioso cattolico 
secchiello 
argento/ sbalzo/ incisione 
bibliografia specifica: Catello E./ Catello C - 1973 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here