fontana by Barone Giuseppe (attribuito) (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1400021303-0 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

fontana by Barone Giuseppe (attribuito) (sec. XIX) 
fontana di Barone Giuseppe (attribuito) (sec. XIX) 
fontana 
La fontana in marmo si compone di un corpo architettonico scandito da sei lesene con capitelli corinzi, sormontato da un fastigio a timpano triangolare e da quattro cuspidi poste in corrispondenza delle lesene angolari. Quattro vasche di analoghe dimensioni si dispongono sui tre lati della fontana e ricevono acqua da altrettante teste bronzee di leoni. Una vasca di dimensioni maggiori è posta al centro della fronte in corrispondenza della grande nicchia in cui è inserita la statua in bronzo della Dea, ai cui piedi sono disposti due animali e alcuni oggetti in un unico gruppo scultoreo 
1896-1896 
1400021303-0 
fontana 
00021303 
14 
1400021303 
Costruita per volontà delle istituzioni cittadine che la intitolarono a Cerere, dea dell'abbondanza, la fontana venne ideata e realizzata dall'architetto Giuseppe Barone nel 1896. La data di realizzazione dell'opera, affatto lontana dal 1875 anno della ristrutturazione del prospetto della cappella del Rosario, nonché la scelta di uno stile improntato al dilagante gusto neoclassico, fanno supporre che sia la fontana che l'adiacente Cappella della Madonna del Rosario, facessero parte di un preciso progetto di riassetto urbano, sostenuto e incoraggiato dalla famiglia Barone. Giuseppe Barone donando la sua collezione di dipinti, oggetti d'arte decorativa e pezzi archeologici al Comune, istituì l'attuale Museo Civico 
La fontana in marmo si compone di un corpo architettonico scandito da sei lesene con capitelli corinzi, sormontato da un fastigio a timpano triangolare e da quattro cuspidi poste in corrispondenza delle lesene angolari. Quattro vasche di analoghe dimensioni si dispongono sui tre lati della fontana e ricevono acqua da altrettante teste bronzee di leoni. Una vasca di dimensioni maggiori è posta al centro della fronte in corrispondenza della grande nicchia in cui è inserita la statua in bronzo della Dea, ai cui piedi sono disposti due animali e alcuni oggetti in un unico gruppo scultoreo 
Baranello (CB) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
fontana 
bronzo 
marmo/ scultura/ incisione 
bibliografia specifica: Bruschi A./ Miarelli Mariani G./ Imperi D - 1980 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here