figura di soldato in combattimento, scene di guerra (monumento ai caduti - a stele) by Jerace Vincenzo (primo quarto XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1800153956 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a stele, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale figura di soldato in combattimento, scene di guerra
figura di soldato in combattimento, scene di guerra (monumento ai caduti - a stele) di Jerace Vincenzo (primo quarto XX) 
figura di soldato in combattimento, scene di guerra (monumento ai caduti - a stele) by Jerace Vincenzo (primo quarto XX) 
Monumento ai caduti della prima guerra mondiale (monumento ai caduti a stele) 
Su un alto zoccolo dal profilo mistilineo riportante, agli angoli laterali esterni, due scudi in bronzo, si imposta la stele granitica con lastra marmorea affissa su cui sono riportati i nominativi dei caduti, culminante al vertice con un profilo aguzzo che ricorda le vette del Carso. Davanti ad essa è posta la statua bronzea di un fante in combattimento, ritratto di profilo nell'atto di scagliarsi contro il nemico. Dalla giubba lacera brandisce al cielo il moncone del braccio destro, tranciato da una granata, a cui fa da contrappunto l’altro braccio che stringe una spada spezzata. Ai suoi lati, in basso, sono collocati due piccoli rilievi bronzei con scene di guerra sormontati da lapidi marmoree (caduti II guerra mondiale) 
1921-1924 
1800153956 
monumento ai caduti a stele 
00153956 
18 
1800153956 
Il monumento fu inaugurato nel 1924 ma dalla documentazione conservata presso l'archivio comunale di Lamezia Terme si evince che le trattative con lo scultore iniziarono già nel 1921. Il monumento vuole ricordare un fatto storico realmente accaduto ed una precisa figura, quella di Giuseppe Mastroianni, soldato del 145° Reggimento di fanteria nativo di Sambiase (sul cui monumento è riportato il nominativo tra i caduti) che si distinse durante il combattimento a fuoco con le armate tedesche. I nominativi dei caduti nel conflitto del 1940-1945 incisi nelle due lastre marmoree laterali furono aggiunti successivamente. Rif. Bibl. : Archivio Comunale di Lamezia Terme, Delibere di Consiglio e di Giunta comune di Nicastro, anni 1921-1924; Fulvio Mazza (a cura di), Lamezia Terme: storia, cultura, economia, Rubbettino ed., Soveria Mennelli 2001, pag. 226 nota n. 9; Emilio Barillaro, Calabria: guida artistica e archeologica : dizionario corografico, Pellegrini, Cosenza 1972, pag. 63; TCI, Guida d’Italia, Basilicata - Calabria, Touring Ed., Milano 1996, pag. 540; Notizie, in Brutium, giornale d'arte , a. III, n. 8, Reggio Calabria 1924, pag. 4; La Domenica del Corriere, n.35, 2-9 settembre 1917 
figura di soldato in combattimento 
scene di guerra 
45H3(+1) 
45B(+1) : 31A419 : 45C131(SPADA) 
Su un alto zoccolo dal profilo mistilineo riportante, agli angoli laterali esterni, due scudi in bronzo, si imposta la stele granitica con lastra marmorea affissa su cui sono riportati i nominativi dei caduti, culminante al vertice con un profilo aguzzo che ricorda le vette del Carso. Davanti ad essa è posta la statua bronzea di un fante in combattimento, ritratto di profilo nell'atto di scagliarsi contro il nemico. Dalla giubba lacera brandisce al cielo il moncone del braccio destro, tranciato da una granata, a cui fa da contrappunto l’altro braccio che stringe una spada spezzata. Ai suoi lati, in basso, sono collocati due piccoli rilievi bronzei con scene di guerra sormontati da lapidi marmoree (caduti II guerra mondiale) 
Lamezia Terme (CZ) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
figura di soldato in combattimento ; scene di guerra 
bronzo/ fusione 
marmo bianco/ incisione 
granito grigio/ sagomatura 
bibliografia di corredo: Domenica Corriere - 1917 
bibliografia specifica: Barillaro E - 1972 
bibliografia specifica: Calabria - 1921 
bibliografia specifica: Frangipane A - 1924 
bibliografia specifica: Guida Italia - 1980 
bibliografia specifica: Lamezia Terme - 2001 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here