figura di soldato con allegoria della Vittoria, scena di battaglia (monumento ai caduti - a cippo) by Sindoni Turillo (secondo quarto sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1800154160 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

monumento ai caduti, a cippo, Monumento ai caduti della prima guerra mondiale figura di soldato con allegoria della Vittoria, scena di battaglia
figura di soldato con allegoria della Vittoria, scena di battaglia (monumento ai caduti - a cippo) by Sindoni Turillo (secondo quarto sec. XX) 
figura di soldato con allegoria della Vittoria, scena di battaglia (monumento ai caduti - a cippo) di Sindoni Turillo (secondo quarto sec. XX) 
Monumento ai caduti della prima guerra mondiale (monumento ai caduti a cippo) 
piedistallo con tre gradini degradanti verso l'alto e dado a forma di parallelepipedo con zoccolo liscio e cimasa con modanatura piatta e sporgente sormontata da due piccoli rialzi sui quali poggia la figura del fante, il quale ha il braccio destro alzato con un ramo di palma in mano ed una statuetta raffigurante la vittoria nella mano sinistra. Le quattro facce del dado sono interamente rivestite da lastre marmoree: su quelle laterali vi sono i nomi di 133 caduti della prima guerra mondiale; su quello frontale vi è un'iscrizione dedicatoria in alto ed in corrispondenza dello zoccolo un altorilievo raffigurante la battaglia sul Carso; su quello posteriore è incisa una frase del generale Armando Diaz ed in basso sono elencati i nomi del comitato pro-monumento. Il monumento è collocato al centro di un'aiuola quadrata sul cui perimetro sono posti otto proiettili di artiglieria utilizzati come pilastrini ai quali sono agganciate delle catene 
1926-1926 
1800154160 
monumento ai caduti a cippo 
00154160 
18 
1800154160 
Il monumento ai caduti di Gioiosa Ionica venne realizzato da Turillo Sindoni nel 1926 ed inaugurato il 24 ottobre dello stesso anno. Il costo complessivo dell'opera ammontò a 38.500 £ ed il pagamento venne suddiviso in tre rate. I proiettili di artiglieria da 350 utilizzati per recintare l'aiuola all'interno della quale venne collocato il piedistallo con il fante furono concesse gratuitamente dal Ministero della Guerra 
scena di battaglia 
figura di soldato con allegoria della Vittoria 
45B : 45A30 : 54F2(+4) 
45H3 
piedistallo con tre gradini degradanti verso l'alto e dado a forma di parallelepipedo con zoccolo liscio e cimasa con modanatura piatta e sporgente sormontata da due piccoli rialzi sui quali poggia la figura del fante, il quale ha il braccio destro alzato con un ramo di palma in mano ed una statuetta raffigurante la vittoria nella mano sinistra. Le quattro facce del dado sono interamente rivestite da lastre marmoree: su quelle laterali vi sono i nomi di 133 caduti della prima guerra mondiale; su quello frontale vi è un'iscrizione dedicatoria in alto ed in corrispondenza dello zoccolo un altorilievo raffigurante la battaglia sul Carso; su quello posteriore è incisa una frase del generale Armando Diaz ed in basso sono elencati i nomi del comitato pro-monumento. Il monumento è collocato al centro di un'aiuola quadrata sul cui perimetro sono posti otto proiettili di artiglieria utilizzati come pilastrini ai quali sono agganciate delle catene 
Gioiosa Ionica (RC) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
figura di soldato con allegoria della Vittoria ; scena di battaglia 
travertino 
bronzo/ fusione 
marmo venato 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here