decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello, decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello (decorazione a rilievo, complesso decorativo) by Serpotta Procopio (attribuito) - ambito tardo-barocco (primo quarto XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/HistoricOrArtisticProperty/1900264853 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

decorazione a rilievo, complesso decorativo, Santa Caterina d'Alessandria decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello
decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello, decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello (decorazione a rilievo, complesso decorativo) by Serpotta Procopio (attribuito) - ambito tardo-barocco (primo quarto XVIII) 
decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello, decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello (decorazione a rilievo, complesso decorativo) di Serpotta Procopio (attribuito) - ambito tardo-barocco (primo quarto XVIII) 
decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello, decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello (decorazione a rilievo, complesso decorativo) 
Tipologicamente la decorazione della volta assume valore simbolico con la visione, non documentata, della leggenda della Santa con l'Assunzione in cielo. Fu questa infatti la prima opera realizzata nell'oratorio da Antonino e Paolo Grano; chiara la simbologia che ai quattro lati dell'affresco dispone fede, speranza e carità (le tre virtù teologali) e vi aggiunge la fortezza, virtù cardinale. Chiara la simbologia della carità, con la giovane donna che allatta, ricorrente nella "Imagerìe" del padre di Procopio, Giacomo Serpotta. Interessante, la presenza dell'ancora della Speranza, a ricordo dell'espressione di San Paolo: "in essa [nella Speranza] noi abbiamo come un'ancora della nostra vita"(J.Hall trad.it.1983 p.378. Iconografia tradizionale per la fede (donna con la croce) e per la fortezza con lancia e scudo.(J.Hall p.180). Interessanti nei lati lunghi due immagini con strumenti musicali: con il cerbiatto, parete sud e con strumento a percussione (tamburello o timpano), parete nord. Questi ultimi simboli di giovinezza e di letizia connessi all'incoronazione 
post 1719-ante 1725 
1900264853 
decorazione a rilievo 
00264853 
19 
1900264853 
La datazione risulta da due documenti pubblicati da Filippo Meli negli anni '30 del secolo scorso e datati 1719-1724. ( Meli, F.1934 pp.211-212 e 297-301). Se, come riteniamo gli stucchi in bassorilievo sono opera di Procopio, il figlio del grande Giacomo, si distacca dal padre per identificare le forme in valore di superficie. Significativo infatti la disposizione dello stucco a bassorilievo che nelle figurazioni delle due suonatrici, assume valore incisivo linearismo quasi la trasposizione in grande di un cammeo 
decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello 
decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello 
11M3: 11M43: 31AA231 
Tipologicamente la decorazione della volta assume valore simbolico con la visione, non documentata, della leggenda della Santa con l'Assunzione in cielo. Fu questa infatti la prima opera realizzata nell'oratorio da Antonino e Paolo Grano; chiara la simbologia che ai quattro lati dell'affresco dispone fede, speranza e carità (le tre virtù teologali) e vi aggiunge la fortezza, virtù cardinale. Chiara la simbologia della carità, con la giovane donna che allatta, ricorrente nella "Imagerìe" del padre di Procopio, Giacomo Serpotta. Interessante, la presenza dell'ancora della Speranza, a ricordo dell'espressione di San Paolo: "in essa [nella Speranza] noi abbiamo come un'ancora della nostra vita"(J.Hall trad.it.1983 p.378. Iconografia tradizionale per la fede (donna con la croce) e per la fortezza con lancia e scudo.(J.Hall p.180). Interessanti nei lati lunghi due immagini con strumenti musicali: con il cerbiatto, parete sud e con strumento a percussione (tamburello o timpano), parete nord. Questi ultimi simboli di giovinezza e di letizia connessi all'incoronazione 
Palermo (PA) 
proprietà mista pubblica/privata 
decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello, decorazione della volta con le virtù teologali e la fortezza; più (ai lati) fanciulle con cerbiatto e tamburello 
stucco/ modellatura 
bibliografia specifica: Hall James - 1983 
bibliografia specifica: Meli Filippo - 1934 
bibliografia specifica: Palazzotto Pierfrancesco - 1999 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here