Sacrificio di Lucrezia Romana (dipinto) by Bossi, Giuseppe (sec. XIX)

https://w3id.org/arco/resource/Lombardia/HistoricOrArtisticProperty/302118875 an entity of type: HistoricOrArtisticProperty

dipinto Sacrificio di Lucrezia Romana
Sacrificio di Lucrezia Romana (dipinto) di Bossi, Giuseppe (sec. XIX) 
Sacrificio di Lucrezia Romana (dipinto) by Bossi, Giuseppe (sec. XIX) 
dipinto 
La scena si svolge all'interno di una sala che caratterizzata dalla presenza di tre colonne classiche scanalate chiuse da un tendaggio verde. Al centro della scena Lucrezia morta, in abito bianco, giace tra le braccia di uno dei fratelli, seduto su uno sgabello in secondo piano. Il fratello si porta la mano destra alla fronte in segno di disperazione. Alle spalle del fratello Giulio Bruto tende il braccio destro e porge uno spadino a Collatino, anch'egli in piedi in secondo piano con lo sguardo rivolto verso l'alto e il pugnale insanguinato, usato da Lucrezia, nella mano destra rivolta al cielo. Il padre della donna è inginocchiato accanto a lei e le sostiene il braccio destro inerte. Sul pavimento giacciono armi ed elmo e in secondo piano, su un tavolino e su un sostegno, sono appoggiate una spada e un elmo accanto a un'anfora. I colori sono squillanti e il pathos della scena è sottolineato dalla gestualità dalle espressioni dei volti delle figure. 
ca. 1800-ca. 1800 
302118875 
dipinto 
02118875 
302118875 
L'opera è costruita come un tradizionale compianto religioso nel quale l'artista presta estrema attenzione al dettaglio. Il dipinto dovrebbe essere stato eseguito nel 1800 ca. durante il soggiorno romano del Bossi e risente delle influenze della pittura francese e, in particolare, di Jacques Reattu. Questo stesso tema è stato ampiamente studiato dal pittore, come attestano numerosi suoi disegni conservati presso la Pinacoteca di Brera di Milano. 
Sacrificio di Lucrezia Romana 
La scena si svolge all'interno di una sala che caratterizzata dalla presenza di tre colonne classiche scanalate chiuse da un tendaggio verde. Al centro della scena Lucrezia morta, in abito bianco, giace tra le braccia di uno dei fratelli, seduto su uno sgabello in secondo piano. Il fratello si porta la mano destra alla fronte in segno di disperazione. Alle spalle del fratello Giulio Bruto tende il braccio destro e porge uno spadino a Collatino, anch'egli in piedi in secondo piano con lo sguardo rivolto verso l'alto e il pugnale insanguinato, usato da Lucrezia, nella mano destra rivolta al cielo. Il padre della donna è inginocchiato accanto a lei e le sostiene il braccio destro inerte. Sul pavimento giacciono armi ed elmo e in secondo piano, su un tavolino e su un sostegno, sono appoggiate una spada e un elmo accanto a un'anfora. I colori sono squillanti e il pathos della scena è sottolineato dalla gestualità dalle espressioni dei volti delle figure. 
Busto Arsizio (VA) 
proprietà Ente pubblico territoriale 
Sacrificio di Lucrezia Romana 
tela/ pittura a olio 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here