Storie di Cristo e di S. Francesco - Pitture murali (positivo) by Francesco da Rimini, Anriot, Emilio (attr) (XIX)

https://w3id.org/arco/resource/PhotographicHeritage/0800366360 an entity of type: MovableCulturalProperty

positivo, m
Storie di Cristo e di S. Francesco - Pitture murali (positivo) by Francesco da Rimini, Anriot, Emilio (attr) (XIX) 
Storie di Cristo e di S. Francesco - Pitture murali (positivo) di Francesco da Rimini, Anriot, Emilio (attr) (XIX) 
ca 1874-ca 1874 
Dopo l'intervento di pulitura, l'albumina è stata inserita all'interno di un passpartout di cartoncino conservazione per l'esposizione alla mostra 
positivo 
31875/274 
00366360 
08 
0800366360 
Affreschi del refettorio vecchio in S. Francesco a Bologna, prima dello stacco 
Il fondo fotografico Faccioli è costituito da stampe sciolte o incollate su supporto, raccolte nel corso della sua attività di ingegnere-architetto da Raffaele Faccioli (Bologna, 1836-1914). Dopo la sua morte, il geometra Luigi Mattioli, amministratore dei beni degli eredi, propose a Francesco Malaguzzi Valeri, allora Direttore della Pinacoteca di Bologna, l'acquisto di questa raccolta grafica comprendente disegni, taccuini e materiale fotografico. L'acquisizione avvenne in due fasi, tra il 1917 e il 1918. Nei precisi elenchi che testimoniano la transazione si citano: "597 fotografie di diversi formati e soggetti montate su cartone, 624 fotografie di diversi formati e soggetti senza cartone, 31 fotografie su cartone di diverse misure, di soggetti architettonici, e 9 fotografie senza cartone, di diverse misure, di soggetti architettonici" (9 maggio 1917) e "576 fotografie di diversi formati e soggetti" (9 aprile 1918). Fondamentale per la ricostruzione delle complesse vicende storiche degli affreschi del refettorio vecchio di S. Francesco, il fototipo Faccioli, o meglio una identica versione della stampa, venne pubblicata da Albert Brach nel volume "Giottos Schule in der Romagna" del 1902, come unica testimonianza visiva precedente all'intervento di stacco delle pitture del 1881. La serie Faccioli comprende ben cinque riprese della parete del refettorio: una complessiva che mostra interamente i tre registri pittorici, la stessa di Brach, e altre quattro che riprendono alcune delle scene in cui è partita la decorazione.Attraverso un riscontro con i documenti d'archivio dell'Accademia di Belle Arti, da una lettera di Michelangelo Gualandi rivolta all'istituzione, è emersa la notizia di un soprallugo compiuto dal fotografo parigino Emilio Anriot (chiamato "Henriot") nel 1874 per riprendere gli affeschi, già in pessime condizioni per l'utilizzo del refettorio ad uso, prima di dogana, poi di salara, come magazzino di stivaggio del sale (la salsedine e la nitro provocarono la polverizzazione parziale della pellicola pittorica). Nonostante il fotografo a queste date avesse già lasciato Bologna per Roma (1869), è ipotizzabile un rientro temporaneo per questo importante lavoro, anche se non appurabile con certezza documentaria. Il riferimento ritrovato nei carteggi dell'archivio accademico è collegabile ad altro un sopralluogo, di cui sempre troviamo notizia nei documenti, avvenuto nell'agosto del 1874 (il medesimo anno delle fotografie francescane): la ripresa di una antica pittura murale nella chiesa di S. Domenico, per la quale era stata richiesta una perizia a Faccioli (NCTN 00366361). Affiancando i diversi fototipi si nota un'affinità stilistica, oltre ad una contiguità fisica, che non può essere frutto del caso, ma riconducibile alla medesima paternità autoriale.L'immagine dell'intero complesso pittorico mostra anche una ruota fissata al soffitto, probabilmente una carrucola funzionale al carico/scarico di sacchi di sale.Dopo la pulitura, il fototipo è stato esposto alla mostra "Archivi fotografici delle Soprintendenze (per exempla)", allestita dal 23 settembre al 23 ottobre 2011 a cura di Corinna Giudici, nella sede di Palazzo Pepoli Campogrande 
Storie di Cristo e di S. Francesco - Pitture murali 
Dopo l'intervento di pulitura, l'albumina è stata inserita all'interno di un passpartout di cartoncino conservazione per l'esposizione alla mostra 
Storie di Cristo e di S. Francesco - Pitture murali, Francesco da Rimini - Storie di Cristo e di S. Francesco - Affreschi del refettorio vecchio della chiesa di S. Francesco a Bologna - Visione d'insieme, precedente all'intervento di stacco del 1881 
Bologna (BO) 
0800366360 
positivo 
proprietà Stato 
albumina/ carta 
bibliografia di confronto: D'Amico R./ Grandi R./ Medica M. (a cura di) - 1990 
bibliografia specifica: Brach A - 1902 
bibliografia specifica: Magalini C - 2010 
bibliografia di confronto: Gresleri G./ Massaretti P.G. (a cura di) - 2001 
bibliografia di confronto: Bentini J./ Cammarota G.P./ Scaglietti Kelescian D. (a cura di) - 2004 
Francesco da Rimini - Storie di Cristo e di S. Francesco - Affreschi del refettorio vecchio della chiesa di S. Francesco a Bologna - Visione d'insieme, precedente all'intervento di stacco del 1881 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here