Architettura - Palazzi - Prospetti - Elementi architettonici (negativo, insieme) by Anonimo seconda metà sec XIX (XX)

https://w3id.org/arco/resource/PhotographicHeritage/0800640818 an entity of type: MovableCulturalProperty

negativo, servizio, insieme
Architettura - Palazzi - Prospetti - Elementi architettonici (negativo, insieme) di Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Palazzo Ghisilieri ; (negativo, insieme) di Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Architettura - Palazzi - Prospetti - Elementi architettonici (negativo, insieme) by Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Architettura - Restauro - Danni di guerra - Guerra mondiale 1939-1945 (negativo, insieme) di Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Architettura - Restauro - Danni di guerra - Guerra mondiale 1939-1945 (negativo, insieme) by Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Palazzo Ghisilieri ; (negativo, insieme) by Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Architettura - Impalcature - Ponteggi (negativo, insieme) by Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
Architettura - Impalcature - Ponteggi (negativo, insieme) di Anonimo seconda metà sec XIX (XX) 
negativo (servizio, insieme) 
Le lastre negative erano originariamente contenute in pergamino; queste buste, con iscrizioni e annotazioni, si conservano separatamente 
1955/12/00-1956/01/00 
0800640818 
negativo servizio 
00640818 
08 
0800640818 
Nell’archivio fotografico della SABAP sono conservati 56 negativi su lastra di vetro che documentano l’Hotel Brun che aveva sede nel Palazzo Ghisilieri. Questa documentazione fotografica è stata realizzata tra il 1943 fino al 1957 da Villani e Fototecnica. Il Palazzo, fatto costruire nel 1491 (l’anno successivo come indicato dall’Ing. Niccoli, v. FNTI: BAPF104, p. 3) da Francesco Ghisilieri, dove si trovavano le case del giureconsulto Rolandino de’ Romanzi, aveva “forme rinascimentali in cotto; finestre arcuate con archietti inclusi, nel piano nobile, e occhi nel fregio della trabeazione. Le finestre architravate del piano nobile furono aggiunte nel Settecento, e trasformate poi in stile quattrocentesco da Alfonso Rubbiani” (BIBH: BAPB0110, p. 54), durante il restauro che eseguì nel 1911 (BIBH: BAPB1252, p. 105). Francesco Ghisilieri aveva proseguito i lavori fino al 1523, epoca in cui il “Palazzo venne venduto ai Malvasia, i quali a loro volta nell’anno 1828 lo cedettero al Si. Brun, svizzero di nascita, che lo ridusse ad Albergo” (FNTI: BAPF104, p. 3). L’incursione aerea distrusse la parte centrale della facciata su via Ugo Bassi, mentre rimasero in piedi l’ala sinistra e l’ala destra. Quest’ultima fu “con ingiustificata fretta” demolita ad opera del Genio Civile (BIBH: BAPB1252, p. 105). Il Palazzo intorno al 1953-54 era passato in proprietà alla Compagnia Anonima d’Assicurazione di Torino, motivo per cui il Palazzo è anche noto col nome “Palazzo del Toro”, la quale aveva incaricato l’ing. Giorgio Ramponi di presentare un progetto di ricostruzione dell’edificio. I lavori proseguirono sotto la supervisione della Soprintendenza e del Comune. Questi ultimi però non poterono imporre la reintegrazione dell’edificio com’era in origine a causa del fatto che la parte originaria era effettivamente minore rispetto a quella distrutta e, inoltre, non si erano conservate tutte le decorazioni in terracotta originali. Tutte le vicende legate al restauro sono ampiamente descritte in un’interessantissima lettera del Soprintendente Raffaele Niccoli alla Direzione Generale per le Antichità e Belle Arti del Ministero della Pubblica Istruzione, datata 11 gennaio 1954 (FNTI: BAPF104). L’insieme in esame, formato da due negativi, mostrano la facciata su via Ugo Bassi, con la parte centrale già ricostruita. Nella lastra N_003490 è visibile un manifesto dell’«Arrivo dei Magi» datato 1956. Si può dunque ipotizzare che tale lastra sia stata realizzata tra il dicembre 1955 e il gennaio 1956. Non vi sono indicazioni sull’autore 
Architettura - Restauro - Danni di guerra - Guerra mondiale 1939-1945 
Architettura - Palazzi - Prospetti - Elementi architettonici 
Architettura - Impalcature - Ponteggi 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Palazzo Ghisilieri ;  
Le lastre sono conservate entro buste di carta a quattro falde, poste verticalmente sul lato maggiore, inserite all’interno di scatole automontanti in cartone. I materiali utilizzati sono P.A.T. passed. All'interno della scatola sono collocate in ordine progressivo seguendo la nuova numerazione inventariale attribuita 
Ricostruzione della facciata del Palazzo Ghisilieri, dopo bombardamenti aerei, durante la Seconda Guerra Mondiale 
Le lastre negative erano originariamente contenute in pergamino; queste buste, con iscrizioni e annotazioni, si conservano separatamente 
Bologna (BO) 
proprietà Stato 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Palazzo Ghisilieri ; ; Architettura - Palazzi - Prospetti - Elementi architettonici ; Architettura - Impalcature - Ponteggi ; Architettura - Restauro - Danni di guerra - Guerra mondiale 1939-1945, Emilia-Romagna - Bologna - Palazzo Ghisilieri - Restauro - Riprese dei lavori di ricostruzione della facciata su via Ugo Bassi - Dopo bombardamenti aerei, durante la Seconda Guerra Mondiale 
gelatina ai sali d'argento 
vetro 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here