Scultura - Stucco - Sec. 17 (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX)

https://w3id.org/arco/resource/PhotographicHeritage/0800641913 an entity of type: MovableCulturalProperty

Scultura - Stucco - Sec. 17 (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Chiesa del Corpus Domini - Cappella maggiore (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Pittori italiani - Franceschini, Marcantonio - Sec. 17.-18 (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Chiesa del Corpus Domini - Cappella maggiore (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Scultura - Stucco - Sec. 17 (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Architettura religiosa - Chiese - Sec. 17 (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Pittori italiani - Franceschini, Marcantonio - Sec. 17.-18 (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Scultori italiani - Sec. 17.-18. - Mazza, Giuseppe Maria (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Ricostruzione postbellica - Guerra mondiale 1939-1945 (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Ricostruzione postbellica - Guerra mondiale 1939-1945 (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Cristo che dà la Comunione agli Apostoli - Sec. 17. - Pale d'altare (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Scultori italiani - Sec. 17.-18. - Mazza, Giuseppe Maria (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Architettura religiosa - Chiese - Sec. 17 (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Cristo che dà la Comunione agli Apostoli - Sec. 17. - Pale d'altare (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Architetti italiani - Sec. 17. - Monti, Giovan Giacomo (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Architetti italiani - Sec. 17. - Monti, Giovan Giacomo (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Edifici di culto - Chiese - Interni – Cappelle (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Padre Eterno in gloria e angeli musicanti - San Francesco e Santa Chiara - Statue - Sec. 17 (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Padre Eterno in gloria e angeli musicanti - San Francesco e Santa Chiara - Statue - Sec. 17 (negativo) by Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
Edifici di culto - Chiese - Interni – Cappelle (negativo) di Anonimo, Mazza, Giuseppe Maria, Franceschini, Marcantonio (terzo quarto XX) 
post 1954-ante 1973/12/27 
La lastra era originariamente contenuta in una busta pergamina; tale custodia si conserva separatamente in una scatola. Il negativo presenta sul lato emulsione, una mascheratura in carta nera lungo tutto il perimetro 
negativo 
N_003330 
00641913 
08 
0800641913 
Costruito fra il 1477 e il 1480 da Nicolò di Marchionne da Firenze e Francesco Fucci da Dozza, il Corpus Domini è uno dei santuari più cari alla devozione popolare. L'edificio è conosciuto anche con il nome di “Chiesa della Santa” in quanto in esso è conservato il corpo di Santa Caterina de' Vigri, fondatrice nel 1456 del primo convento di suore Clarisse a Bologna. Conservando la facciata rinascimentale, Giovan Giacomo Monti rimaneggiò l’edificio nella seconda metà del Seicento, in forma barocca. L’interno è a una navata, con cappelle affrescate da Marcantonio Franceschini e arricchito da sculture di Giuseppe Mazza. La chiesa deve però la sua notorietà all'esuberante portale in terracotta attribuito a Sperandio di Bartolomeo de' Savelli. Il santuario venne per la maggior parte distrutto dall’incursione aerea del 5 ottobre del 1943, che abbatté la facciata, il tetto, le volte della nave, alcune cappelle e la parte superiore dei muri di perimetro; inoltre distrusse e mutilò l’interna decorazione ad affresco e a stucco. Il negativo in esame è la ripresa frontale della cappella maggiore di giuspatronato della famiglia modenese Sora, dopo il restauro postbellico. A partire dal dipinto “Cristo che dà la Comunione agli Apostoli” di Marcantonio Franceschini posto sopra il vecchio altare marmoreo (non ancora sostituito dalla tavola liturgica in legno verniciata a finto marmo), l’immagine presenta le opere pittoriche e scultoree dell’abside completamente restaurate e risistemate nelle loro collocazioni originarie. Si osservino lateralmente all’altare le statue di “San Francesco e Santa Chiara” nelle nicchie e nella lunetta superiore l’impianto scultoreo “Padre Eterno in gloria e angeli musicanti” realizzato da Giuseppe Maria Mazza. Il recupero in corso dell'archivio fotografico SABAP, offre l'interessante opportunità di osservare l'evoluzione degli edifici e dei beni tutelati e restaurati dalla Soprintendenza. Nel caso della Chiesa del Corpus Domini il restauro architettonico dell’edificio religioso iniziò già nel 1946: diversa sorte invece toccò alle decorazioni scultoree e pittoriche delle cappelle del santuario, i cui ripristini subirono diverse battute d’arresto. Per confronto con i fototipi N_002805, N_002807 e N_002810 (NCT 0800641782, 0800641784 e 0800641786) che mostrano le sculture di Mazza durante i restauri del 1954, e considerato un documento della Soprintendenza ai Monumenti dell’Emilia redatto da Sergio Piconi che espone un dettagliato resoconto dei restauri ultimati nel 1973, si può definire che la lastra realizzate da autore ignoto, è stata eseguita nell’arco cronologico compreso tra il 1954 e la fine del 1973 
BOLOGNA/ CHIESA DEL CORPUS DOMINI/ VEDUTA D'INSIEME VERSO L'ALTARE MAGGIORE (CAPPELLA 5a)/ DOPO I LAVORI DI RESTAURO E CON I RESTI DEL VECCHIO ALTARE 
Scultura - Stucco - Sec. 17 
Ricostruzione postbellica - Guerra mondiale 1939-1945 
Scultori italiani - Sec. 17.-18. - Mazza, Giuseppe Maria 
Architetti italiani - Sec. 17. - Monti, Giovan Giacomo 
Padre Eterno in gloria e angeli musicanti - San Francesco e Santa Chiara - Statue - Sec. 17 
Architettura religiosa - Chiese - Sec. 17 
Edifici di culto - Chiese - Interni – Cappelle 
Cristo che dà la Comunione agli Apostoli - Sec. 17. - Pale d'altare 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Chiesa del Corpus Domini - Cappella maggiore 
Pittori italiani - Franceschini, Marcantonio - Sec. 17.-18 
La lastra era originariamente contenuta in una busta pergamina; tale custodia si conserva separatamente in una scatola. Il negativo presenta sul lato emulsione, una mascheratura in carta nera lungo tutto il perimetro 
negativo conservato dentro busta e scatola acid-free 
Italia - Emilia Romagna - Bologna - Chiesa del Corpus Domini - Cappella maggiore ; Edifici di culto - Chiese - Interni – Cappelle ; Architettura religiosa - Chiese - Sec. 17 ; Architetti italiani - Sec. 17. - Monti, Giovan Giacomo ; Pittori italiani - Franceschini, Marcantonio - Sec. 17.-18 ; Cristo che dà la Comunione agli Apostoli - Sec. 17. - Pale d'altare ; Scultura - Stucco - Sec. 17 ; Scultori italiani - Sec. 17.-18. - Mazza, Giuseppe Maria ; Padre Eterno in gloria e angeli musicanti - San Francesco e Santa Chiara - Statue - Sec. 17 ; Ricostruzione postbellica - Guerra mondiale 1939-1945, Bologna - Interno della Chiesa del Corpus Domini, detta anche Chiesa della Santa - Veduta frontale della Cappella Maggiore, dopo il restauro postbellico - Pala d’altare “Cristo che dà la Comunione agli Apostoli” di Marcantonio Franceschini - Sculture “Padre Eterno in gloria e angeli musicanti” e “San Francesco e Santa Chiara” di Giuseppe Maria Mazza - Edificio danneggiato dal duplice bombardamento della seconda guerra mondiale - Ripresa effettuata tra il 1954 e la fine del 1973 
Bologna (BO) 
0800641913 
negativo 
proprietà Stato 
gelatina ai sali d'argento 
vetro 
Bologna - Interno della Chiesa del Corpus Domini, detta anche Chiesa della Santa - Veduta frontale della Cappella Maggiore, dopo il restauro postbellico - Pala d’altare “Cristo che dà la Comunione agli Apostoli” di Marcantonio Franceschini - Sculture “Padre Eterno in gloria e angeli musicanti” e “San Francesco e Santa Chiara” di Giuseppe Maria Mazza - Edificio danneggiato dal duplice bombardamento della seconda guerra mondiale - Ripresa effettuata tra il 1954 e la fine del 1973 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here