Sicilia - Enna - Barrafranca - Chiese (positivo, elemento-parte componente, scheda di supporto) by Anonimo (terzo quarto XX)

https://w3id.org/arco/resource/PhotographicHeritage/1900382236-114_2 an entity of type: CulturalPropertyComponent

positivo, album, scheda di supporto, elemento-parte componente
Sicilia - Enna - Barrafranca - Chiese (positivo, elemento-parte componente, scheda di supporto) by Anonimo <1951 - 2000> (terzo quarto XX) 
Sicilia - Enna - Barrafranca - Chiese (positivo, elemento-parte componente, scheda di supporto) di Anonimo <1951 - 2000> (terzo quarto XX) 
ca 1970-ca 1970 
Positivo a colori incollato su scheda in cartoncino di colore marrone che al recto nella parte superiore presenta una griglia prestampata con spazi ove inserire i dati 
positivo (album, elemento-parte componente) 
00382236 
19 
1900382236 
Enna - Barrafranca/ Chiesa di S. Maria La Stella 
Sicilia - Enna - Barrafranca - Chiese 
Positivo a colori incollato su scheda in cartoncino di colore marrone che al recto nella parte superiore presenta una griglia prestampata con spazi ove inserire i dati 
spolveratura, condizionamento 
Conservato in armadio metallico chiuso, in locale non climatizzato 
Sicilia - Enna - Barrafranca - Chiese, Barrafranca, Chiesa di Santa Maria la Stella, prospetto, con indicazione scritta a mano di un'opera posticcia da abbattere sulla sommità della facciata, che sarà sostituita da un timpano triangolare. Ex chiesa di Sant’Alessandro, fu costruita probabilmente nel 1530 a navata unica. Dopo la distruzione a causa del terremoto del 1693 fu ricostruita con pianta a croce latina con l’aggiunta delle navate laterali. Dal 1968 al 1972 fu oggetto di lavori di restauro e consolidamento. L’altare principale occulta in parte gli affreschi originari del sec. XVIII. La volta è ornata da sei grandi ottagoni con affreschi che raffigurano Gesù in casa di Marta e Maria, l’Ascensione, la Pentecoste, la Trasfigurazione, Maria SS. Della Stella, e l’Immacolata (opere di Terranova o Damaggio). Era presente un antichissimo quadro raffigurante Maria SS. Della Stella, trafugato nel 1977 e mai ritrovato, sostituito da un nuovo quadro di uguale soggetto del pittore barrese Gaetano Vicari. Il campanile ha pianta rettangolare e corpo incorniciato da lesene in pietra locale squadrata. Ha copertura con cupolino a bulbo di cipolla, rivestito alla base in petali di ceramica policroma. Gli stucchi neoclassici che arricchiscono l’interno (1858) sono opera dei fratelli Vincenzo e Salvatore Signorelli 
Enna (EN) 
1900382236-114.2 
positivo album 
proprietà Ente pubblico territoriale 
processi a sviluppo cromogeno 
carta 
Barrafranca, Chiesa di Santa Maria la Stella, prospetto, con indicazione scritta a mano di un'opera posticcia da abbattere sulla sommità della facciata, che sarà sostituita da un timpano triangolare. Ex chiesa di Sant’Alessandro, fu costruita probabilmente nel 1530 a navata unica. Dopo la distruzione a causa del terremoto del 1693 fu ricostruita con pianta a croce latina con l’aggiunta delle navate laterali. Dal 1968 al 1972 fu oggetto di lavori di restauro e consolidamento. L’altare principale occulta in parte gli affreschi originari del sec. XVIII. La volta è ornata da sei grandi ottagoni con affreschi che raffigurano Gesù in casa di Marta e Maria, l’Ascensione, la Pentecoste, la Trasfigurazione, Maria SS. Della Stella, e l’Immacolata (opere di Terranova o Damaggio). Era presente un antichissimo quadro raffigurante Maria SS. Della Stella, trafugato nel 1977 e mai ritrovato, sostituito da un nuovo quadro di uguale soggetto del pittore barrese Gaetano Vicari. Il campanile ha pianta rettangolare e corpo incorniciato da lesene in pietra locale squadrata. Ha copertura con cupolino a bulbo di cipolla, rivestito alla base in petali di ceramica policroma. Gli stucchi neoclassici che arricchiscono l’interno (1858) sono opera dei fratelli Vincenzo e Salvatore Signorelli 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here