stetoscopio di Pinard (metà/ metà sec. XX)

https://w3id.org/arco/resource/ScientificOrTechnologicalHeritage/0303272381 an entity of type: MovableCulturalProperty

stetoscopio di Pinard, bene semplice
stetoscopio di Pinard (metà/ metà sec. XX) 
stetoscopio di Pinard (metà/ metà sec. XX) 
ca 1950-ca 1959 
Stetoscopio monoaurale di Pinard per battito cardiaco fetale. Lo strumento, interamente realizzato in legno, permette all'ostetrica di oscultare il battito poggiando l'orecchio ad un lato e facendo aderire l'altra estremità direttamente sulla pancia della gestante, senza toccare l'oggetto con le mani per non alterare il suono percepito 
stetoscopio di Pinard (bene semplice) 
03272381 
03 
0303272381 
L'oggetto è contenuto all'interno della borsa appartenuta all'ostetrica Maria Luigia Rovelli, nata a Seregno il 12 ottobre 1926. Diplomatasi presso la Clinica ostetrico-ginecologica Mangiagalli di Milano, il 23 giugno 1952, iniziò a lavorare a Seregno, prima nell'assistenza domiciliare e poi come ostetrica ospedaliera. Documenti riguardanti la sua attività professionale sono conservati presso l’Archivio Storico del Comune di Seregno, b. 342, fasc. 17, classe 1.6, Dipendenti comunali (impiegati e salariati). Personale di ruolo. Estremi cronologici 1956. Maria è venuta a mancare nel luglio del 2021 
Probabilmente questo stetoscopio è stato aggiunto in un secondo tempo rispetto all'altro simile (smontabile) contenuto nella borsa 
Stetoscopio monoaurale di Pinard per battito cardiaco fetale. Lo strumento, interamente realizzato in legno, permette all'ostetrica di oscultare il battito poggiando l'orecchio ad un lato e facendo aderire l'altra estremità direttamente sulla pancia della gestante, senza toccare l'oggetto con le mani per non alterare il suono percepito 
stetoscopio di Pinard 
Monza (MB) 
0303272381 
stetoscopio di Pinard 
proprietà Stato 
legno 
tornitura 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here