organo by Callido Gaetano (sec. XVIII)

https://w3id.org/arco/resource/Veneto/MusicHeritage/CRV-SMO_0000049 an entity of type: MovableCulturalProperty

organo by Callido Gaetano (sec. XVIII) 
organo di Callido Gaetano (sec. XVIII) 
organo 
Op. 235: prospetto in unica campata, a cuspide centrale con ali laterali ascendenti, costituito da 25 canne in stagno del Principale 8', labbro superiore a mitria, canna maggiore: Do1; andamento delle bocche: rettilineo; profilo planimetrico: rettilineo; alla base del prospetto il registro dei Tromboncini. Consolle a finestra. Trasmissione meccanica sospesa. Una tastiera di 47 tasti con prima ottava "corta", estensione Do1-Re5, ricoperta inosso e pero tinto di nero, di fattura Rasori. Pedaliera a leggio di 17+1 pedali con prima ottava "corta", estensione Do1-Sol diesis2, costantemente unita alla tastiera. 18° pedale tamburo, cromatici ricoperti in ottone, reali 12 note. Anche la pedaliera sembra essere di fattura Rasori. Quadro fonico non originale, alla destra dell'organista; registri azionati da tiranti a pomello, dipinti come il quadro fonico di nero, alcuni con rondella metallica in testa, altri privi: sembrano essere stati, in parte, rifatti (ma nessuno, comunque, è originale), in due file verticali; cartellini a stampa, moderni ma di stile ottocentesco, carta verde con cornice nera, scritti a stampa in stampatello minuscolo. 
1787-1787 
organo 
05 
Op. 235: prospetto in unica campata, a cuspide centrale con ali laterali ascendenti, costituito da 25 canne in stagno del Principale 8', labbro superiore a mitria, canna maggiore: Do1; andamento delle bocche: rettilineo; profilo planimetrico: rettilineo; alla base del prospetto il registro dei Tromboncini. Consolle a finestra. Trasmissione meccanica sospesa. Una tastiera di 47 tasti con prima ottava "corta", estensione Do1-Re5, ricoperta inosso e pero tinto di nero, di fattura Rasori. Pedaliera a leggio di 17+1 pedali con prima ottava "corta", estensione Do1-Sol diesis2, costantemente unita alla tastiera. 18° pedale tamburo, cromatici ricoperti in ottone, reali 12 note. Anche la pedaliera sembra essere di fattura Rasori. Quadro fonico non originale, alla destra dell'organista; registri azionati da tiranti a pomello, dipinti come il quadro fonico di nero, alcuni con rondella metallica in testa, altri privi: sembrano essere stati, in parte, rifatti (ma nessuno, comunque, è originale), in due file verticali; cartellini a stampa, moderni ma di stile ottocentesco, carta verde con cornice nera, scritti a stampa in stampatello minuscolo. 
Bosaro (RO) 
Pertinenza edificio ecclesiastico 
organo 
ferro 
carta 
stagno 
pelle 
zinco 
lega piombo/ stagno 
legno/ legno dipinto 

data from the linked data cloud

Licensed under Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0). For exceptions see here